Home page

Depliant "Giornata di Studio sui Cambiamenti Climatici"

Giornata di studio
CAMBIAMENTI CLIMATICI
TUTELA DELL’AMBIENTE E DELLE POPOLAZIONI
martedì, 18 dicembre 2018
Da sinistra: M. Inguscio, L. Berlinguer e V. Casolino

Si è svolta, con notevole successo e con ottima interazione con i giovani presenti, la giornata di Studio (svoltasi nella giornata del 18 dicembre presso la sede centrale del CNR di piazzale Aldo Moro) incentrata su una tematica attualissima, quella dei: Cambiamenti climatici - Tutela dell’Ambiente e delle Popolazioni.
La manifestazione è stata resa possibile dalla stretta collaborazione tra questa Istituzione e l’IRCrES nonché dalla preziosissima collaborazione con il MIUR-Comitato per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica e l’ospitalità, e non solo, della Biblioteca Centrale del CNR.
«Recentemente il foro scientifico delle Nazioni Unite incaricato di monitorare il riscaldamento globale (Intergovernmental Panel on Climate Change - IPCC) ha pubblicato un nuovo report speciale che contiene un ulteriore allarme riguardante l’ecosistema terrestre. Il rischio è che il suo riscaldamento cresca di 1,5°C già tra il 2030 e il 2050, anticipando così quanto previsto in precedenza. Arricchimenti ulteriori di dati e previsioni vengono tratti dalle risultanze della Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite (COP24) del 3-14 dicembre 2018 che fa il punto sulla situazione e attuazione delle convenzioni internazionali sui Cambiamenti Climatici. Effetti evidenti di questi deleteri cambiamenti si ripetono anche sui nostri territori mettendo in gioco i nostri sistemi di protezione e di salvaguardia della vita umana, oltre che delle economie locali. In tale contesto, questa Giornata di studio intende soffermarsi sul problema, soprattutto nell’intento di stimolare riflessioni utili per transitare dall’ambito del conoscere a quello del fare» (Fonte «Focus»)
La giornata di Studio ha visto la partecipazione di moltissimi giovani studenti provenienti da vari licei di Roma e dintorni con anche la partecipazione di numerosi Docenti delle scuole medie superiori. Lo scopo, infatti, era anche e soprattutto quello di sensibilizzare e mettere nella dovuta conoscenza le nuove generazioni sulla situazione attuale e sulle prospettive del pianeta Terra. Alla giornata di Studio ha voluto presenziare anche il presidente del CNR, prof. Massimo Inguscio,
che si è dichiarato “gradevolmente sorpreso” dalla numerosa presenza di giovani e dei loro docenti. Ha, così, portato il saluto del CNR come “buon auspicio per la giornata di Studio” per poi passare la parola al prof. Luigi Berliguer (Vicepresidente SIPS) che si è unito all’entusiasmo espresso dal prof.
Inguscio per la numerosa presenza all’evento di studenti e docenti dichiarando, quindi, aperti i lavori. Lavori che hanno visto susseguirsi, come da programma e in perfetto orario,gli interventi dei Relatori:

Vincenzo Artale, Fisico. Svolge attività di ricerca in Enea in ambito geofluidodinamico e nello studio della variabilità climatica, prevalentemente sotto il profilo della modellistica oceanografica globale e con specifico riferimento al Bacino mediterraneo. È stato responsabile di strutture scientifiche complesse e di progetti anche in ambito internazionale, tra cui Lead Author IPCC-AR4 (Nobel per la Pace 2007). Svolge attività di docenza in oceanografia e cambiamenti climatici presso
le Università di Roma3 e di Tor Vergata.

Carlo Cacciamani, Fisico. Dirige il Servizio Attività Tecnico-Scientifiche per la Previsione e Prevenzione dei Rischi - Centro Funzionale Centrale del Dipartimento Protezione Civile Nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Precedentemente ha diretto il Servizio IdroMeteo- Clima dell’ARPA Emilia-Romagna, svolgendo attività osservative e previsionali operative e di ricerca e sviluppo in meteorologia, climatologia, idrologia, agrometeorologia, radarmeteorologia e meteorologia ambientale. Ha insegnato Meteorologia applicata presso l’Università di Bologna.

Antonio Speranza, già ordinario di Fisica Generale. È attualmente Presidente dell’associazione scientifica Demetra. Ha operato in numerose istituzioni di ricerca nazionali ed estere (tra cui l’Università di California San Diego, Scripps Institution, il Massachusetts Institute of Technology).
È autore di numerose pubblicazioni e realizzazioni progettuali nel campo della Fisica dell’Atmosfera e dell’Oceano, della Matematica dei Sistemi non lineari e della Statistica. È inoltre editor della «European Physical Society» e revisore di numerose riviste scientifiche internazionali.


Alessandro Manello, Ricercatore presso l’IRCrES-CNR. Ha svolto ricerche e pubblicato specificamente in materia di rapporto tra produttività d’impresa, emissioni inquinanti e danni ambientali. È revisore di numerose riviste internazionali. Insegna economia manageriale e applicata presso l’Università di Torino.
A conclusione della Giornata il Segretario Generale della SIPS prof. Vincenzo Casolino, visto il successo della manifestazione, ha preso l’impegno per l’organizzazione di un’altra giornata di Studio sul medesimo tema nel primo semestre del prossimo anno.

Due immagini relative alla platea